11.11-banner.001.png

Il double 11 e non solo: come le feste commerciali cinesi possono essere la scelta vincente

Dopo le performance record della Moon Festival (Mid-Autumn Festival) e del National Day in Cina, ci sono due shopping festival davvero molto importanti, andiamo a scoprire perché quest’anno lo saranno ancora di più!

Lasciate da poco alle spalle la Festa della Luna e la Golden Week, gli ultimi mesi dell’anno rappresentano le più grosse opportunità di crescita per i business che puntano al mercato cinese (Q3 2020 +4,9% PIL), parleremo nello specifico del double11 e del double12…
(continuate quindi a seguirci sul nostro blog per conoscere i risultati delle edizioni 2020!).

 Ma cosa sono esattamente?

Iniziamo con il Double11, noto anche come 11.11 o Single’s day (光棍节, Guāng gùn Jié) è una festa che è simile al Black Friday in Occidente. Negli anni però è diventata la ricorrenza commerciale più importante al mondo. Ogni anno questa festività infrange il record stabilito da quella precedente. Solo l’anno scorso ha generato un GMV (Gross Merch Value) di oltre 268 mld RMB (oltre 38,4 miliardi di USD) soltanto su TMall, l’eCommerce di Alibaba.

I brand occidentali hanno dato un contributo fondamentale al successo di questa festività commerciale. Molti altri hanno trovato l’occasione per espandere la propria presenza nel mercato asiatico. Un esempio: alcuni brand hanno registrato nelle prime ore del 11.11 risultati di vendita superiori al miliardo di dollari.

L’anno scorso più di 200 mila brand hanno partecipato al 11.11 e un milione di prodotti sono stati lanciati proprio per il double 11 2019. Più di 500 milioni di utenti hanno potuto approfittare delle migliaia di sconti e offerte. Importante è stata anche la fase di presale che ha premiato nel mondo del beauty molti brand occidentali.

Il double 11 2020 sarà ancora di più in livestreaming

Ma perché quest’anno è necessario investire ancora di più in queste feste commerciali? Il turismo outbound ha subito una forte frenata, di conseguenza anche lo shopping tourism, ma il pubblico cinese vuole acquistare prodotti occidentali. Oggi dunque le migliori vetrine non sono quelle dei retail fisici, ma di quelli virtuali. La stessa Alibaba prevede quest’anno più di 400 brand internazionali e più di 300 celebrità promuoveranno prodotti in live streaming. Inoltre altri colossi dell’high tech cinese come Bytedance e Baidu lanceranno anche i loro gala per promuovere le vendite durante il double 11 in partnership con alcuni broadcaster.

Per portare la ricchezza legata agli shop offline i salestreaming, il live streaming direttamente dal negozio, si sono affermati come una delle migliori soluzioni. In questo periodo non potendo accedere ai negozi fisici al di fuori della Cina, molti utenti vogliono vedere un prodotto e ricevere consigli su di esso. Cosa non può mancare: un cellulare, una lista di prodotti da vendere, uno show room o location dedicata, un host o un influencer per presentare nuove collezioni, capsule collections o special sales  per coinvolgere migliaia di persone; durante gli shopping festival gli utenti vogliono scoprire nuovi prodotti ed approfittare di offerte esclusive!

I vantaggi sono chiari: experience, engagement, conversion. 

Experience: durante la diretta gli utenti potranno essere virtualmente in negozio. Anzi è il negozio che arriva nella propria casa, offrendo un’esperienza che la semplice vetrina virtuale non può restituire. 

Engagement: durante la diretta gli utenti possono parlare con l’host e ricevere consigli in diretta. Questo aumenta anche la memorabilità dell’esperienza d’acquisto e fornisce maggiori informazioni per procedere all’acquisto.

Conversion: forse per i merchants il terzo è il punto di forza più significativo. Gli utenti possono approfittare dei flash sales oppure acquistare collezioni esclusive direttamente dalla live streaming. Anche in Europa il salestreaming sta iniziando a prendere piede. Grazie ad EGGsist, avrete la possibilità di organizzare la vostra vendita in diretta, direttamente dai vostri punti vendita sul territorio e in cross border!

Vantaggi del livestreaming: Experience, Engagement, Conversion. Su sfondo KOL presenta prodotti beauty

Un altro trend che si sta affermando è quello del lancio di collezioni esclusive per il mercato cinese, come già accade per QiXi. Quest’anno una delle notizie che farà parlare è il lancio da parte di Dior di una capsule collection in edizione limitata annunciata sul canale ufficiale di WeChat. Questa iniziativa è molto importante per il mondo del luxury. Una ricorrenza semplicemente legata ai saldi diventa l’occasione per vendere anche prodotti di alto valore.

Double 12

Questa ricorrenza è stata lanciata nel 2011, se da una parte è chiamata la festa delle coppie, dall’altra il motivo per cui è nata è molto semplice. Molti venditori avevano bisogno di una seconda ricorrenza per poter vendere i prodotti invenduti durante il Double 11, tuttavia questa ricorrenza sta acquisendo una sua importanza. 

Inoltre molti considerano questa festa l’inizio della stagione dello shopping legato al Capodanno Cinese.

Questa festa è molto importante quando si parla di O2O, non solo eCommerce. Alipay con molte offerte mirate e grossi sconti ha attratto tantissimi utenti nei negozi sia offline che online. Il 12.12 infatti è considerato il secondo giorno dell’anno in cui si ordinano prodotti online.

Per i business questa è una seconda opportunità, non solo per svuotare i magazzini, ma anche per spingere le vendite sulle proprie attività offline e per spingere le proprie vendite online per brand più piccoli.

Per scoprire ancora meglio quali sono le migliori festività cinesi in cui lanciare campagne, date un’occhiata anche al nostro report #beyondCNY.

Leggi l'articolo
Luca SantambrogioIl double 11 e non solo: come le feste commerciali cinesi possono essere la scelta vincente
QiXi-2020.png

QiXi 七夕, il San Valentino cinese, spopola anche al cinema!

Una leggenda millenaria

La tradizione cinese prevede ben tre occasioni in cui celebrare gli innamorati. La prima è la festa delle lanterne detta anche Shangyuan Festival 上元节 (Shǎngyuán jiē) che si svolge il 15esimo giorno del primo mese del calendario lunare. La seconda è il Shangsi Festival 上巳节 (Shǎngsì jiē), la festa che si svolge il terzo giorno del terzo mese lunare. Queste ricorrenze per quanto siano importanti sono celebrate solo da piccole comunità.

La festa che è ancora molto celebrata è quella del doppio sette QiXi 七夕 (qīxī jiē) che si svolge il settimo giorno del settimo mese del calendario lunare. Una festa legata ad un’antica leggenda che risale a più di duemila anni fa.

Niulang 牛郎, un semplice contadino con il suo bue, e Zhinu 织女 la figlia di una dea si innamorarono ed ebbero due figli. Tuttavia la madre di lei, la Regina Madre dell’ovest, non approvò la loro unione, così Niulang fu costretto a vivere da solo, lontano da sua moglie. I due amanti potevano però incontrarsi solo una volta l’anno, il settimo giorno del settimo mese. Attraversando un ponte formato da gazze, i due potevano incontrarsi nuovamente. Questa storia pare sia legata ad un fenomeno astrologico per cui Vega, la tessitrice e Altair, il bue sono particolarmente luminose durante questo periodo dell’anno.

Come è cambiato QiXi 七夕?

QiXi sta diventando agli occhi dei consumatori cinesi il terzo San Valentino. I giovani innamorati si scambiano regali e passano una serata romantica a lume di candela oppure guardando un film al cinema.

Nel giorno degli innamorati  l’industria cinematografica cinese ha raggiunto numeri da record! Nella sola giornata del 25 agosto 2020, sono stati spesi più di 500 milioni RMB (72,5 mln USD) ai botteghini. Il film “I’m waiting for You at the End of Time” anche noto come “Love You Forever” ha raggiunto addirittura vendite pari a 278 milioni di RMB (40 mln USD), diventando il uno dei film più visti in un solo giorno in Cina. 

Alcuni report evidenziano quest’anno un forte cambiamento nel modo in cui si approccia a questa festa, quest’anno è stata definita come “la festa dell’amore per se stessi”. Durante la fase di lockdown, i consumatori si sono concentrati di più nel migliorarsi e tenersi in forma oppure imparare a cucinare, piuttosto che pensare alla propria vita sentimentale.

In altre parole sempre più Cinesi puntano a migliorare se stessi piuttosto che pensare a sposarsi oppure avere figli, ciò si riflette nei consumi legati a QiXi. Se prima le coppie acquistavano anche beni per la casa, negli ultimi anni le categorie di prodotti più vendute sono legate al lusso, soprattutto orologi, gioielli, borse e scarpe, e alla cosmesi. 

Il mondo del lusso celebra QiXi 七夕

Anche quest’anno i brand occidentali del fashion hanno celebrato Qixi lanciando le loro collezioni dedicate. Brand come Dior, Cartier, Fendi hanno promosso i loro nuovi prodotti a tema. Importanti sono state la campagna di comunicazione in cui sono stati coinvolti i KOL, gli influencer cinesi. Altri brand hanno sviluppato campagne di comunicazione su WeChat come Hermes; il brand francese ha lanciato un mini-program dedicato in cui scoprire le ultime novità. Invece brand come Armani e Yves Saint Laurent quest’anno hanno puntato molto sulla cosmetica.

Il trend dell’auto-valorizzazione è stato colto da brand come Balenciaga che ha creato una collezione esclusiva di borse con su scritto “Io amo me” (我爱我), oppure “Io amo te”, “Tu ami me” o “Lui ama me”. Una campagna che ha fatto discutere e ha scatenato le ironie degli utenti cinesi. Il brand francese si è ispirato quest’anno alla stile tipico della fotografia di moda degli anni novanta ottenendo un risultato poco apprezzato.

Naturalmente i KOL sono fondamentali per spingere queste campagne e così molti brand grazie ai loro ambasciatori hanno pubblicizzato le nuove collezioni. Gucci ha coinvolto sei KOL per promuovere la sua collezione QiXi 2020.

Un caso molto interessante è quello di Burberry, grazie alla tecnologia AR gli utenti possono creare propri contenuti disegnando muovendo lo schermo del nostro smartphone.

Per il lancio dei nuovi prodotti il livestreaming è fondamentale per raggiungere ed ingaggiare l’audience cinesi: ormai 560 milioni di utenti le utilizzano. Una delle piattaforme che sicuramente ha tratto vantaggio da tutto ciò è Secoo.com, per questo QiXi ha coinvolto milioni di utenti tramite i KOL che hanno mostrato in diretta i prodotti e venduto direttamente ai clienti.

Il livestreaming rappresenta anche un’opportunità per i piccoli brand. I consumatori cinesi apprezzano sempre più scoprire nuovi brand e prodotti unici, anche seguendo le dirette sulle piattaforme di social commerce.

Conclusioni

QiXi è rimasta per secoli una tradizione, ma nella società cinese dinamica e sempre in fermento, anche una delle più antiche festività cambia e diventa un’altra grande occasione per ingaggiare gli utenti cinesi con prodotti esclusivi. Questo rappresenta una grande occasione per coinvolgere e vendere ai consumatori cinesi.

Lo sai che QiXi non è l’unica occasione per promuovere i tuoi prodotti e il tuo brand? Scarica il report #beyondCNY per scoprire quali sono le altre festività cinesi e rimanere aggiornato sugli ultimi trend come il livestreaming e social commerce!

Leggi l'articolo
Luca SantambrogioQiXi 七夕, il San Valentino cinese, spopola anche al cinema!
618-follow-up-Bozze-immagini-post.006.png

Perché il 618 shopping festival sta diventando sempre più importante

Le 61, double six 66 e 618 le tre festività commerciali più importanti nel mese di giugno in Cina

Il mese di giugno in Cina è davvero importante, in un solo mese si svolgono tre importanti ricorrenze commerciali, gli eCommerce attirano i propri utenti con milioni di offerte che coinvolgono centinaia di brand anche internazionali. A livello di risultati economici il 618 Shopping Festival è la ricorrenza più importante.

Tre importanti ricorrenze commerciali in Cina, il Primo Giugno, festa dei bambini, il 6 giugno la festa di Little Red Book e il 18 Giugno la festa per l'anniversario di JD.com, ormai celebrata da ogni eCommerce Cinese

Partiamo con il primo di giugno, il Children’s Day: col tempo questa data è diventata una delle più importanti occasioni per i genitori per regalare qualcosa per i loro figli.

Il 6 giugno RED Little Red Book, una delle piattaforme più importanti per il social commerce, per celebrare il suo settimo anniversario, ha proposto tante offerte speciali e promozioni per i suoi utenti. Anche Taobao con il suo 66 festival ha creato offerte dedicate ai suoi utenti. Tuttavia il vero protagonista è stato il 618 online shopping festival, la festa di metà anno. Ma che cos’è e soprattutto perché è così importante per i brand essere presenti durante questa festa commerciale?

Il 618 Online Shopping Festival

Questa festa commerciale nasce nel 2010, quando JD.com, il marketplace di Tencent, società holding della Super App WeChat, per celebrare il suo compleanno ha lanciato questo festival. A partire dal primo di giugno fino al 18 giugno (6/18) vengono proposti tantissimi sconti e promozioni. Ad oggi rappresenta una delle feste commerciali più importanti. JD.com, Taobao, Tmall, Suning e Secoo e non solo sono coinvolte: nessuno dei big player dell’e-Commerce vuole perdere l’opportunità di attrarre l’attenzione dei consumatori cinesi.

Il livestreaming insieme al social commerce sta diventando il mezzo principale tramite cui i brand si presentano e vendono i loro prodotti. La combinazione livestreaming ed e-commerce è stata una tendenza che quest’anno si è dimostrata ancora più importante per convincere e coinvolgere i consumatori cinesi.

Quest’anno il compito di questo 618 era quello di incentivare i consumi dopo un periodo estremamente difficile per tutta la Cina. L’emergenza sanitaria ha spinto molte piattaforme a contribuire alla ripresa del Paese. Sono stati distribuiti migliaia di coupon e proposte offerte per sostenere la fase di ritorno alla normalità e il recupero a livello economico.

Nel 2019 il festival aveva già dato dei risultati molto convincenti, JD.com ha visto una crescita delle vendite pari a 200mld RMB (circa 31,5mld US$) e Alibaba ha aumentato di 300 milioni i suoi utenti, vendendo in pochi minuti quasi 14mln US$ di prodotti bellezza già il 1° giugno; Pinduoduo, un’app di tendenza per gli acquisti di gruppo, invece ha raggiunto una crescita del 300% dei ricavi durante il 618 shopping festival.

E i risultati di quest’anno sembrano non essere da meno, quest’anno le vendite sono aumentate in modo significativo.

Come è andato questo 618?

Sin dall’inizio i risultati sono sembrati molto promettenti: Alibaba ha aumentato del 50% i suoi ricavi in sole 10 ore, alcuni brand cosmetici occidentali hanno aumentato la loro presenza del 193%. Il marketplace per il fashion e il lifestyle Secoo insieme a Kuaishou, la seconda più grande piattaforma per i video di breve durata, hanno lanciato un canale dedicato alle live streaming che ha fatto registrare vendite per 104,4mln RMB (14,8 mln US$) già dopo sole 5 ore.  JD.com invece ha aumentato i suoi volumi di vendita del 74%. In poche ore nel loro store i prodotti Apple hanno triplicato le loro vendite. 

I risultati finali sono stati ancor più incoraggianti e hanno dimostrato l’importanza di questa ricorrenza commerciale. I più grandi e-commerce cinesi hanno generato oltre 950mld RMB (136mld US$) e più di 200,000 brand hanno partecipato all’evento di Tmall. 

Jiang Fan, presidente di Taobao e Tmall afferma: “I risultati di questo 618 online shopping festival sono davvero incoraggianti, questa ricorrenza ormai riesce ad attirare interesse come l’11.11, il giorno dedicato ai single”. Alcuni brand infatti hanno registrato addirittura vendite superiori rispetto a quelle del 11.11, noto anche come double eleven.

Questa campagna ha evidenziato inoltre il ruolo chiave degli e-commerce nel raggiungere le piccole città nella Cina interna. Alibaba ha evidenziato che la maggioranza  (70%) dei nuovi clienti proviene da aree rurali e in città in rapida espansione. Alcuni brand occidentali hanno aumentato enormemente la loro penetrazione in aree lontane dalle grandi metropoli.

L'edizione 2020 del 618 ha riportato ottimi risultati con 200 mila brand coinvolti, ricavi per Alibaba pari a più di 1,8 miliardi di dollari di ricavi. 70% dei nuovi utenti che si sono iscritti provengono da città più piccole di fascia 3 e 4. 
Sfondo: ponte di notte

Due trend in ascesa KOL e livestreaming

I consumatori cinesi, secondo WPP, sono molto intenzionati ad acquistare prodotti scoperti sui social oppure consigliati da un KOL, Key Opinion Leader, come un attore famoso o un influencer. Il livestream per i brand risulta essere quindi uno dei momenti migliori in cui gli utenti possono essere ingaggiati direttamente e maggiormente portati a compiere un acquisto. Questa è una grossa opportunità per i brand che possono parlare in modo più diretto ai loro utenti, promuovendo i loro prodotti.

Non a caso questo 618 conferma l’importante trend legato ai branded livestream, rispetto ad un anno fa il numero di contenuti trasmessi è duplicato. Grossi brand occidentali coinvolgendo famosi streamer cinesi.

Secondo gli ultimi report, il social commerce e in particolare i livestream, dovrebbe coinvolgere per la fine di quest’anno circa 560 milioni di utenti, il 40% di tutta la popolazione cinese. Si prevede anche il raddoppio del giro d’affari legato a questo nuovo trend.

Questi sono solo alcuni numeri per capire le dimensioni del mondo legato ai livestreaming. Quest’anno Alibaba sulla sua piattaforma Taobao Live i livestream sponsorizzati sono cresciuti del 120%. I livestream quest’anno solo per Alibaba hanno generato 13 mld RMB (1,8 mld US$) di ricavi. 

JD insieme alla piattaforma Kuaishou (entrambe fanno parte del gruppo Tencent), ha creato una funzionalità che permette di assistere alle dirette sulla piattaforma video e poter comprare tramite l’eCommerce.

I livestreamers quindi sono diventati ancora più importanti. Alibaba, ha tenuto una sessione di livestreaming con alcuni dei più famosi influencer. La sola Viya Huang, una delle più famose, durante la sua diretta ha coinvolto più di 6 milioni di utenti. Promuovendo i prodotti L’Oreal ha contribuito alle vendite del brand per 13 mln RMB (1,8 mln US$).

618 e i livestreaming.
560 milioni di cinesi attualmente utilizzano piattaforme di livestreaming, 13 miliardi di Renminbi di ricavi dalle vendite. Alcuni livestreamer hanno generato vendite pari a 13 milioni di Renminbi in poche ore.
Sfondo: livestreamer in azione

I risultati per il mondo del lusso

Uno dei trend più interessanti di questo 618 riguarda il lusso. Gli utenti under-25 che acquistano prodotti di alta qualità e desiderano sempre più acquistare prodotti di lusso sono aumentati del 50%. I consumatori dimostrano sempre più interesse in questo mercato e sono sempre più attenti nel riconoscere prodotti originali. Inoltre grazie alle piattaforme di e-Commerce anche utenti provenienti da città medie e piccole hanno contribuito in modo significativo agli ottimi risultati anche per quanto riguarda il settore del fashion.

Sulla piattaforma di Alibaba Tmall Luxury Pavillion, l’e-commerce dedicato ai prodotti di lusso, la partecipazione è stata molto sentita da parte dei 113 brand coinvolti

Inoltre per aiutare i brand a coinvolgere sempre più gli utenti utenti, Tmall ha tenuto un livestream il 2 giugno con Alan Yu, un famoso attore, promuovendo prodotti di Moschino, Ermenegildo Zegna e Qeelin (Kering). Più di 1,1 milioni le visualizzazioni.

I risultati del mercato del lusso.
+50% utenti under-25 interessati al mondo del lusso.
113 brand di lusso registrati.
1,1 milioni di views per un livestreaming dedicato al lusso.
Sfondo: donna cinese beve del vino su una terrazza a Shanghai.

Conclusioni: per crescere nel mercato cinese i brand internazionali devono puntare su e-Commerce cross border e sui livestreaming

Cosa possiamo capire dai risultati di questo 618 Shopping Festival?  Ci sono almeno alcuni punti da tenere in considerazione:

Il successo di questo evento e le vendite record indicano che i consumatori stanno recuperando fiducia e stanno ritornando ad acquistare. Questo è il revenge shopping: la tendenza a comprare di più dopo un periodo difficile; prodotti per la casa, elettronica e anche prodotti alimentari hanno visto una crescita impressionante. Anche i prodotti cosmetici sono stati molto richiesti.

Nuove soluzioni fornite dagli stessi e-Commerce permettono anche a brand occidentali di raggiungere e coinvolgere il pubblico cinese. La platea di potenziali clienti si amplia moltissimo: non solo proviene dalle grandi città, ma anche da aree più isolate. Ancora più utenti possono permettersi di acquistare comodamente qualsiasi prodotto come coloro che vivono nelle metropoli o in aree più densamente popolate.

I consumatori della gen-z sono più maturi. La maggior parte degli utenti che comprano o che influenzano gli acquisti fanno parte di coloro che sono nati prima del 1995. I dati ci indicano che i più giovani stanno diventando sempre più responsabili. Dall’inizio di quest’anno più del 70% di coloro che sono nati dopo il 1995 ha dichiarato di non comprare più “soltanto per loro stessi”, ma anche “pensando alla propria famiglia”.

Anche il tuo brand sta sfruttando il social commerce e le livestream per promuovere i propri prodotti? Noi di EGGsist possiamo aiutarti, contattaci per saperne di più!

Leggi l'articolo
Luca SantambrogioPerché il 618 shopping festival sta diventando sempre più importante
EGG-Blog-ArticleImages.jpg

2nd match: KOL marketing Vs Influencer marketing

The second match of our EGGsist digital game see on the field two players:

Chinese KOL vs influencer

Kol (Key Opinion Leader) or KOC (Key Opinion Consumers) are the effective communicators to sponsor and attract in-target audience to your brand or business. How?



Before talking about the KOL marketing strategy, let’s understand how the Chinese digital behavior is changing and why influencer marketing is no longer working in China.  

Starting from the origins of the two terms, we can understand how the culture, digital mindset and digital behavior play an important role in China’s digital advertising.



The term ‘Influencer’ was adopted for the first time in the early 1600’s and describes

“someone or something with the power to alter the beliefs of individuals, and as a result, impact the course of events”.



During the latest years, the term has become viral in Western brand strategy to influence the belief of consumers and attract them to buy a product or a service.

While the idea of KOL (Key Opinion Leader) born in 1940s it established a concept that:

“people could change their views and preferences more because of trusted figures in their networks than because of Some more conventional forces such as advertising”.

Taking into consideration these assertions, and the fact that Chinese consumers are becoming more sophisticated, with a fragmented social media landscape, it is, therefore, obvious that once you have the Chinese users’ attention it is harder to keep it.



What Does a KOL Do?

KOLs have a broader impact and influence over their audience. They are experts in their subject and possess due credibility in order to be relied upon.



Which are the best channel to do KOL marketing campaign?

WeChat 微信, TikTok 抖音, Weibo 微博, Xiahongshu 小红书, Bilibili 哔哩哔哩, Alipay 支付宝 and others.



KOL vs Influencer marketing for Women’s day

What big brands have done to celebrate the International Women’s day, which channels have chosen for China market and which KOL/Influencer has represented its campaign?

Nike celebrates the International Women Day on Western and Chinese channels!


Nike chooses WeChat and G.E.M for China market


再也没什么能阻挡, 我们和这个季节一起复苏

“Nothing can stop us, we will recover with this season!”

Nike uses the power of the women to say that at this particular moment China and all the women don’t give up!

On our Western social channels, instead, Nike chooses the figure as Serena Williams, Megan Rapinoe and other iconic women for its powerful and inspirational ad campaign.



The clip, which comes in at just under one minute, features a narrator stating that one day females won’t need International Women’s Day because the playing field will be even!

In fact, the ad claim is “One day we won’t need this day

Besides other Chinese channels, Alipay is able to incorporate in its ecosystem all the related Alibaba’s channels and to drive the user to different branded promotion.


New york city page

On occasion of Women’s Day, Alipay came out with a dedicated landing page on different this. Here an example of NY city page on Alipay.


Pandora uses Michelle to promote its products and celebrate the women’s day!


Fred renominated jewelry brand, has chosen instead of the platform of Weibo to celebrate the Day and Olivia, or better known as 王子文, as KOL influencer.


Have you chosen your own platform and KOL for your next ad China campaign? Keep following us!

email: bd@eggsist.com

Leggi l'articolo
Flavia Vassallucci2nd match: KOL marketing Vs Influencer marketing
EGGsist-China-Digital-Strategy.png

1st match of EGGsist digital game: Live-streaming

Recently, Chinese consumers’ habits have been “changed”! Although the outbreak, Western brands should keep on communicating with their Chinese consumers. The question loads of people are trying to answer to is “HOW”: how to engage them, how to “speak” with them?

The answer is pretty simple: #LIVE-STREAMING

Let’s take some inspiration from all the digital strategies you will discover throughout this article. Chinese consumers are first and foremost a “digital-savvy” audience, but in this period this trend showed an interesting rise.

What Chinese people are doing during these weeks? 

They have learned new #kitchen #recipes 

China’s live-streaming industry has shown a rapid increase during the last years and the virus is expected to accelerate the trend.

According to iiMedia Research, the Chinese users on the live-streaming platform have increased 10.6% year on year to 504 million in 2019, more than half of China’s total 854 million netizens. It is estimated that the figure will reach 526 million in 2020.

One sector which took benefit from live-streaming, during this period of homestay, has been the delivery order for flours on Ele.me. In fact, according to Alibaba’s data, it has surged over 700%  in the past week.

They will be back more “handsome” than before!

It is not a secret, Chinese consumers love cosmetics and beauty products, the trend also sees an increase in demand for men’s beauty products. During these weeks, “long-time-no-see looks” has become the new hot keyword in China! The number of consumers searching for face wash and shampoo products on Taobao grew 300% and 400% on February 17 compared to a month ago.

They will look slimmer and more healthy

The demand for rowing machines and yoga mats has increased over 250% in this period; as well as the request for Nintendo’s fitness game and the interest in live streaming sessions with celebrity athletes that teach workout lessons. The main platforms for fit sessions are AliSports and Youku!

They will know where to go next because they have “traveled” a lot during these weeks

 Fliggy, the Alibaba travel platform, has rolled out a virtual travel plan – from over 30 countries – collaborating with KOL and travel influencers. Chinese users have traveled around the world and they are ready to pack their luggage. 

Their passion for Italian Fashion has never been so #digital 

Chinese consumers do matter for fashion and for this reason, a lot of big brands as Gucci, Bottega Veneta, and Prada – during the Milan fashion week – have broadcasted online their fashion shows. Main platform > Little Red Book and Douyin!

Never stop dancing!

Chinese millennials have enjoyed their stay at home dancing with their music hero and friends! Douyin (Tik Tok) broadcasted live-dj performance letting their user dance on the app while listening to the music!

And you? What are you doing for your clients?

 Plan today your China strategy to be the winner of tomorrow!

Leggi l'articolo
Ludovica Dallera1st match of EGGsist digital game: Live-streaming
EGGsist-Happy-Chinese-New-Year-1.jpg

Il nostro Little mouse 鼠 è atterrato in “Cina 2020”!




Il nostro little mouse 鼠 è atterrato nel 2020 e dal 25 gennaio celebra il suo inizio dell’anno in Cina. Che cosa porterà l’anno del topo e quali saranno le novità del 2020?

Guarda il viaggio del nostro topolino nella video series di EGGsist:





Il nostro “鼠” celebra il suo anno!



Tra i 12 segni zodiacali cinesi, il topo, è arrivato per primo e questo è l’anno del “rinnovamento cinese”.

I segni zodiacali cinesi sono legati alla tradizione e mitologia cinese. Ogni anno è accompagnato da un animale; ci sono animali domestici, come il bue, il cavallo, la capra, il gallo, il maiale e il cane; ed animali simbolici, come appunto il topo, la tigre, il coniglio, il drago e la scimmia.

Secondo la tradizione cinese, gli animali si susseguono alternandosi nel calendario, in base ad principio dello Yin & Yang, legato alla concezione del tempo e quindi della giornata, che in antichità era suddivisa in 12 parti. Tutto si rifà al numero 12. Vediamo il perché?

Il tempo era principalmente calcolato in questo modo:

  • 1 “ji” equivale a 12 anni;
  • 1 anno = 12 mesi;
  • 1 giorno è diviso in 12 periodi di tempo chiamati appunto “shi chen”
  • ogni anno ha 12 lune piene.

Secondo la tradizione, proveniente dalla dinastia Han, l’origine della disposizione degli animali è quindi associata all’astrologia.

Ogni segno animale è quindi solitamente correlato: a un ramo terrestre; ad una direzione specifica ed ad uno dei 5 elementi (acqua, legno, fuoco, terra, metallo).

Per esempio, il topo è associato alla direzione “bei fang”, e quindi al nord; è correlato al segno dell’acqua, è posizionato all’ora “zi”, che corrisponde alla fascia oraria dalle 23 all’ 1 am, ed è associato allo Yin.

Inoltre, ogni segno scandisce non solo il tempo ma condiziona anche il carattere delle persone nate sotto tale segno.



Quali saranno le novità nel rapporto Italia-Cina nel 2020?



Il 2020 è un anno importante per il mercato italiano poiché segna il legame culturale e turistico con la Cina!



Il 2020 è l’anno della cultura e del turismo Italia-Cina!



L’Italia e la Cina, oltre ad essere storicamente “legate” dalla Via della Seta, si assomigliano in molti aspetti: l’Italia rappresenta l’Occidente e la Cina l’Oriente; entrambe hanno la vocazione per il bello, la tradizione, la cultura ed entrambe puntano molto sul turismo!

Prendendo in esame proprio quest’ultimo punto, nel 2018 sono stati circa 3 milioni i turisti cinesi che hanno deciso di viaggiare in Italia, rappresentando sia i turisti di passaggio che coloro che erano in viaggio tra le diverse capitali europee. Nel 2019, invece, secondo i dati stimati da Istat ed Enit, vi è stato una aumento di turisti cinesi, in numero di arrivi aeroportuali, di circa il 16%, con soggiorni che andavano dalle 9 alle 13 notti, per una media 2 e/o 3 persone.

Per il 2020, invece le stime sono ancora più incoraggianti, e grazie anche al potenziamento delle tratta aeree tra i due Paesi (da 58 frequenze settimanali a 108 con decorrenza immediata), l’Italia si è posizionata come prima meta preferita dai turisti cinesi, seguita da Francia, Germania e Spagna. 



Il 2020 è l’anno dei pagamenti digitali e dell’ O2O!



Il turismo outbound cinese sta contribuendo allo sviluppo dei pagamenti digitali!

Nel 2019, se l’uso di mobile payment cinesi a livello globale è rimasto pressoché stabile, il numero di transazioni effettuate tramite mobile ha visto un aumento di 3.4 su 10 pagamenti, rispetto al 2018 dove il rapporto è stato di 3.2/10.



La possibilità di pagare tramite mobile payment, durante la permanenza all’estero, è diventato un fattore determinante nella scelta dello shopping!

Secondo l’ultimo report di Nielsen utilizzare pagamenti digitali rientra tra i fattori determinanti per la scelta della destinazione turistica (29%). A seguire vi sono le icone turistiche (43%), la sicurezza (37%), la reperibilità del posto (31%), e la considerazione della destinazione come accogliente (28%).



Dove posso fare shopping?



Invece, nella scelta della destinazione di shopping all’estero, il pagamento digitale rappresenta un fattore determinante (31%); seguito dalla qualità del prodotto (36%) e dal prezzo (36%).

Se si pensa che, una volta implementato un sistema di pagamento cinese in-store, il proprio brand avrà una propria visibilità sulla App, non solo offline ma anche online, si può realmente comprendere il potenziale di tali piattaforme!

Infatti, l’ecosistema di mobile payment cinesi ingloba al suo interno anche attività di marketing, che permettono di fare campagne, coupon e scontistiche dedicate proprio all’audience cinese.

Secondo un’intervista effettuata ai merchat UK, e riportata nell’ultimo report di Nielsen, il 70% degli intervistati ha dichiarato di aver implementato Alipay come sistema di mobile payment cinese e l’82% ha riscontrato una crescita sia in volumi di vendite verso i consumatori cinesi, sia di visibilità online del proprio brand!

E per il capodanno cinese? Che cosa hanno fatto i brand del lusso per attirare l’attenzione del consumatore cinese?

Le parole chiave sono state: interazione “digitale”, promozioni e coupon.F Vediamolo assieme…

Interazioni “digitali” e il nuovo “effect” del Capodanno cinese 

Non si perde, infatti, l’occasione di festeggiare e stupire la clientela cinese con campagne sempre più sofisticate e di grande impatto. Molti hanno scelto di lanciare una capsule collection in onore del topolino, proponendolo in una veste più glamour ed elegante; altri hanno puntato sui canali digitali, facendo del “online gaming” il protagonista indiscusso. 

Un esempio fra tutti, Alipay e la sua 五福 (wu fu – cinque fortune) campaign. 

La piattaforma di mobile payment del gruppo Alibaba, si è concentrata sull’interazione con l’utente finale, invogliando ad utilizzare l’APP con giochi e regali virtuali: le ormai note “hongbao” digitali.

L’utente ha di fatto la possibilità di interagire con la piattaforma attraverso esperienze all’insegna della personalizzazione, come in questo esempio che vedete di seguito:

La campagna porta questo titolo 定制你的专属红包 (dingzhi ni de zhuanshu hongbao personalizza la tua hongbao): il consumatore cinese ha la possibilità di creare una versione del tutto tailor-made della propria famiglia; una volta “composti” i vari membri potrà inviare loro le hongbao 红包!

Le 红包 (buste rosse) digitali, l‘interazione con l’utente dall’online all’offline e viceversa, e i rimandi alla cultura e tradizione cinese, sono stati i protagonisti indiscussi di queste campagne Alipay per il capodanno cinese!

Per scoprirne di più, continua a seguirci…

Leggi l'articolo
Flavia VassallucciIl nostro Little mouse 鼠 è atterrato in “Cina 2020”!