11.11-banner.001.png

Il double 11 e non solo: come le feste commerciali cinesi possono essere la scelta vincente

Dopo le performance record della Moon Festival (Mid-Autumn Festival) e del National Day in Cina, ci sono due shopping festival davvero molto importanti, andiamo a scoprire perché quest’anno lo saranno ancora di più!

Lasciate da poco alle spalle la Festa della Luna e la Golden Week, gli ultimi mesi dell’anno rappresentano le più grosse opportunità di crescita per i business che puntano al mercato cinese (Q3 2020 +4,9% PIL), parleremo nello specifico del double11 e del double12…
(continuate quindi a seguirci sul nostro blog per conoscere i risultati delle edizioni 2020!).

 Ma cosa sono esattamente?

Iniziamo con il Double11, noto anche come 11.11 o Single’s day (光棍节, Guāng gùn Jié) è una festa che è simile al Black Friday in Occidente. Negli anni però è diventata la ricorrenza commerciale più importante al mondo. Ogni anno questa festività infrange il record stabilito da quella precedente. Solo l’anno scorso ha generato un GMV (Gross Merch Value) di oltre 268 mld RMB (oltre 38,4 miliardi di USD) soltanto su TMall, l’eCommerce di Alibaba.

I brand occidentali hanno dato un contributo fondamentale al successo di questa festività commerciale. Molti altri hanno trovato l’occasione per espandere la propria presenza nel mercato asiatico. Un esempio: alcuni brand hanno registrato nelle prime ore del 11.11 risultati di vendita superiori al miliardo di dollari.

L’anno scorso più di 200 mila brand hanno partecipato al 11.11 e un milione di prodotti sono stati lanciati proprio per il double 11 2019. Più di 500 milioni di utenti hanno potuto approfittare delle migliaia di sconti e offerte. Importante è stata anche la fase di presale che ha premiato nel mondo del beauty molti brand occidentali.

Il double 11 2020 sarà ancora di più in livestreaming

Ma perché quest’anno è necessario investire ancora di più in queste feste commerciali? Il turismo outbound ha subito una forte frenata, di conseguenza anche lo shopping tourism, ma il pubblico cinese vuole acquistare prodotti occidentali. Oggi dunque le migliori vetrine non sono quelle dei retail fisici, ma di quelli virtuali. La stessa Alibaba prevede quest’anno più di 400 brand internazionali e più di 300 celebrità promuoveranno prodotti in live streaming. Inoltre altri colossi dell’high tech cinese come Bytedance e Baidu lanceranno anche i loro gala per promuovere le vendite durante il double 11 in partnership con alcuni broadcaster.

Per portare la ricchezza legata agli shop offline i salestreaming, il live streaming direttamente dal negozio, si sono affermati come una delle migliori soluzioni. In questo periodo non potendo accedere ai negozi fisici al di fuori della Cina, molti utenti vogliono vedere un prodotto e ricevere consigli su di esso. Cosa non può mancare: un cellulare, una lista di prodotti da vendere, uno show room o location dedicata, un host o un influencer per presentare nuove collezioni, capsule collections o special sales  per coinvolgere migliaia di persone; durante gli shopping festival gli utenti vogliono scoprire nuovi prodotti ed approfittare di offerte esclusive!

I vantaggi sono chiari: experience, engagement, conversion. 

Experience: durante la diretta gli utenti potranno essere virtualmente in negozio. Anzi è il negozio che arriva nella propria casa, offrendo un’esperienza che la semplice vetrina virtuale non può restituire. 

Engagement: durante la diretta gli utenti possono parlare con l’host e ricevere consigli in diretta. Questo aumenta anche la memorabilità dell’esperienza d’acquisto e fornisce maggiori informazioni per procedere all’acquisto.

Conversion: forse per i merchants il terzo è il punto di forza più significativo. Gli utenti possono approfittare dei flash sales oppure acquistare collezioni esclusive direttamente dalla live streaming. Anche in Europa il salestreaming sta iniziando a prendere piede. Grazie ad EGGsist, avrete la possibilità di organizzare la vostra vendita in diretta, direttamente dai vostri punti vendita sul territorio e in cross border!

Vantaggi del livestreaming: Experience, Engagement, Conversion. Su sfondo KOL presenta prodotti beauty

Un altro trend che si sta affermando è quello del lancio di collezioni esclusive per il mercato cinese, come già accade per QiXi. Quest’anno una delle notizie che farà parlare è il lancio da parte di Dior di una capsule collection in edizione limitata annunciata sul canale ufficiale di WeChat. Questa iniziativa è molto importante per il mondo del luxury. Una ricorrenza semplicemente legata ai saldi diventa l’occasione per vendere anche prodotti di alto valore.

Double 12

Questa ricorrenza è stata lanciata nel 2011, se da una parte è chiamata la festa delle coppie, dall’altra il motivo per cui è nata è molto semplice. Molti venditori avevano bisogno di una seconda ricorrenza per poter vendere i prodotti invenduti durante il Double 11, tuttavia questa ricorrenza sta acquisendo una sua importanza. 

Inoltre molti considerano questa festa l’inizio della stagione dello shopping legato al Capodanno Cinese.

Questa festa è molto importante quando si parla di O2O, non solo eCommerce. Alipay con molte offerte mirate e grossi sconti ha attratto tantissimi utenti nei negozi sia offline che online. Il 12.12 infatti è considerato il secondo giorno dell’anno in cui si ordinano prodotti online.

Per i business questa è una seconda opportunità, non solo per svuotare i magazzini, ma anche per spingere le vendite sulle proprie attività offline e per spingere le proprie vendite online per brand più piccoli.

Per scoprire ancora meglio quali sono le migliori festività cinesi in cui lanciare campagne, date un’occhiata anche al nostro report #beyondCNY.

Leggi l'articolo
Luca SantambrogioIl double 11 e non solo: come le feste commerciali cinesi possono essere la scelta vincente
QiXi-2020.png

QiXi 七夕, il San Valentino cinese, spopola anche al cinema!

Una leggenda millenaria

La tradizione cinese prevede ben tre occasioni in cui celebrare gli innamorati. La prima è la festa delle lanterne detta anche Shangyuan Festival 上元节 (Shǎngyuán jiē) che si svolge il 15esimo giorno del primo mese del calendario lunare. La seconda è il Shangsi Festival 上巳节 (Shǎngsì jiē), la festa che si svolge il terzo giorno del terzo mese lunare. Queste ricorrenze per quanto siano importanti sono celebrate solo da piccole comunità.

La festa che è ancora molto celebrata è quella del doppio sette QiXi 七夕 (qīxī jiē) che si svolge il settimo giorno del settimo mese del calendario lunare. Una festa legata ad un’antica leggenda che risale a più di duemila anni fa.

Niulang 牛郎, un semplice contadino con il suo bue, e Zhinu 织女 la figlia di una dea si innamorarono ed ebbero due figli. Tuttavia la madre di lei, la Regina Madre dell’ovest, non approvò la loro unione, così Niulang fu costretto a vivere da solo, lontano da sua moglie. I due amanti potevano però incontrarsi solo una volta l’anno, il settimo giorno del settimo mese. Attraversando un ponte formato da gazze, i due potevano incontrarsi nuovamente. Questa storia pare sia legata ad un fenomeno astrologico per cui Vega, la tessitrice e Altair, il bue sono particolarmente luminose durante questo periodo dell’anno.

Come è cambiato QiXi 七夕?

QiXi sta diventando agli occhi dei consumatori cinesi il terzo San Valentino. I giovani innamorati si scambiano regali e passano una serata romantica a lume di candela oppure guardando un film al cinema.

Nel giorno degli innamorati  l’industria cinematografica cinese ha raggiunto numeri da record! Nella sola giornata del 25 agosto 2020, sono stati spesi più di 500 milioni RMB (72,5 mln USD) ai botteghini. Il film “I’m waiting for You at the End of Time” anche noto come “Love You Forever” ha raggiunto addirittura vendite pari a 278 milioni di RMB (40 mln USD), diventando il uno dei film più visti in un solo giorno in Cina. 

Alcuni report evidenziano quest’anno un forte cambiamento nel modo in cui si approccia a questa festa, quest’anno è stata definita come “la festa dell’amore per se stessi”. Durante la fase di lockdown, i consumatori si sono concentrati di più nel migliorarsi e tenersi in forma oppure imparare a cucinare, piuttosto che pensare alla propria vita sentimentale.

In altre parole sempre più Cinesi puntano a migliorare se stessi piuttosto che pensare a sposarsi oppure avere figli, ciò si riflette nei consumi legati a QiXi. Se prima le coppie acquistavano anche beni per la casa, negli ultimi anni le categorie di prodotti più vendute sono legate al lusso, soprattutto orologi, gioielli, borse e scarpe, e alla cosmesi. 

Il mondo del lusso celebra QiXi 七夕

Anche quest’anno i brand occidentali del fashion hanno celebrato Qixi lanciando le loro collezioni dedicate. Brand come Dior, Cartier, Fendi hanno promosso i loro nuovi prodotti a tema. Importanti sono state la campagna di comunicazione in cui sono stati coinvolti i KOL, gli influencer cinesi. Altri brand hanno sviluppato campagne di comunicazione su WeChat come Hermes; il brand francese ha lanciato un mini-program dedicato in cui scoprire le ultime novità. Invece brand come Armani e Yves Saint Laurent quest’anno hanno puntato molto sulla cosmetica.

Il trend dell’auto-valorizzazione è stato colto da brand come Balenciaga che ha creato una collezione esclusiva di borse con su scritto “Io amo me” (我爱我), oppure “Io amo te”, “Tu ami me” o “Lui ama me”. Una campagna che ha fatto discutere e ha scatenato le ironie degli utenti cinesi. Il brand francese si è ispirato quest’anno alla stile tipico della fotografia di moda degli anni novanta ottenendo un risultato poco apprezzato.

Naturalmente i KOL sono fondamentali per spingere queste campagne e così molti brand grazie ai loro ambasciatori hanno pubblicizzato le nuove collezioni. Gucci ha coinvolto sei KOL per promuovere la sua collezione QiXi 2020.

Un caso molto interessante è quello di Burberry, grazie alla tecnologia AR gli utenti possono creare propri contenuti disegnando muovendo lo schermo del nostro smartphone.

Per il lancio dei nuovi prodotti il livestreaming è fondamentale per raggiungere ed ingaggiare l’audience cinesi: ormai 560 milioni di utenti le utilizzano. Una delle piattaforme che sicuramente ha tratto vantaggio da tutto ciò è Secoo.com, per questo QiXi ha coinvolto milioni di utenti tramite i KOL che hanno mostrato in diretta i prodotti e venduto direttamente ai clienti.

Il livestreaming rappresenta anche un’opportunità per i piccoli brand. I consumatori cinesi apprezzano sempre più scoprire nuovi brand e prodotti unici, anche seguendo le dirette sulle piattaforme di social commerce.

Conclusioni

QiXi è rimasta per secoli una tradizione, ma nella società cinese dinamica e sempre in fermento, anche una delle più antiche festività cambia e diventa un’altra grande occasione per ingaggiare gli utenti cinesi con prodotti esclusivi. Questo rappresenta una grande occasione per coinvolgere e vendere ai consumatori cinesi.

Lo sai che QiXi non è l’unica occasione per promuovere i tuoi prodotti e il tuo brand? Scarica il report #beyondCNY per scoprire quali sono le altre festività cinesi e rimanere aggiornato sugli ultimi trend come il livestreaming e social commerce!

Leggi l'articolo
Luca SantambrogioQiXi 七夕, il San Valentino cinese, spopola anche al cinema!
618-follow-up-Bozze-immagini-post.006.png

Perché il 618 shopping festival sta diventando sempre più importante

Le 61, double six 66 e 618 le tre festività commerciali più importanti nel mese di giugno in Cina

Il mese di giugno in Cina è davvero importante, in un solo mese si svolgono tre importanti ricorrenze commerciali, gli eCommerce attirano i propri utenti con milioni di offerte che coinvolgono centinaia di brand anche internazionali. A livello di risultati economici il 618 Shopping Festival è la ricorrenza più importante.

Tre importanti ricorrenze commerciali in Cina, il Primo Giugno, festa dei bambini, il 6 giugno la festa di Little Red Book e il 18 Giugno la festa per l'anniversario di JD.com, ormai celebrata da ogni eCommerce Cinese

Partiamo con il primo di giugno, il Children’s Day: col tempo questa data è diventata una delle più importanti occasioni per i genitori per regalare qualcosa per i loro figli.

Il 6 giugno RED Little Red Book, una delle piattaforme più importanti per il social commerce, per celebrare il suo settimo anniversario, ha proposto tante offerte speciali e promozioni per i suoi utenti. Anche Taobao con il suo 66 festival ha creato offerte dedicate ai suoi utenti. Tuttavia il vero protagonista è stato il 618 online shopping festival, la festa di metà anno. Ma che cos’è e soprattutto perché è così importante per i brand essere presenti durante questa festa commerciale?

Il 618 Online Shopping Festival

Questa festa commerciale nasce nel 2010, quando JD.com, il marketplace di Tencent, società holding della Super App WeChat, per celebrare il suo compleanno ha lanciato questo festival. A partire dal primo di giugno fino al 18 giugno (6/18) vengono proposti tantissimi sconti e promozioni. Ad oggi rappresenta una delle feste commerciali più importanti. JD.com, Taobao, Tmall, Suning e Secoo e non solo sono coinvolte: nessuno dei big player dell’e-Commerce vuole perdere l’opportunità di attrarre l’attenzione dei consumatori cinesi.

Il livestreaming insieme al social commerce sta diventando il mezzo principale tramite cui i brand si presentano e vendono i loro prodotti. La combinazione livestreaming ed e-commerce è stata una tendenza che quest’anno si è dimostrata ancora più importante per convincere e coinvolgere i consumatori cinesi.

Quest’anno il compito di questo 618 era quello di incentivare i consumi dopo un periodo estremamente difficile per tutta la Cina. L’emergenza sanitaria ha spinto molte piattaforme a contribuire alla ripresa del Paese. Sono stati distribuiti migliaia di coupon e proposte offerte per sostenere la fase di ritorno alla normalità e il recupero a livello economico.

Nel 2019 il festival aveva già dato dei risultati molto convincenti, JD.com ha visto una crescita delle vendite pari a 200mld RMB (circa 31,5mld US$) e Alibaba ha aumentato di 300 milioni i suoi utenti, vendendo in pochi minuti quasi 14mln US$ di prodotti bellezza già il 1° giugno; Pinduoduo, un’app di tendenza per gli acquisti di gruppo, invece ha raggiunto una crescita del 300% dei ricavi durante il 618 shopping festival.

E i risultati di quest’anno sembrano non essere da meno, quest’anno le vendite sono aumentate in modo significativo.

Come è andato questo 618?

Sin dall’inizio i risultati sono sembrati molto promettenti: Alibaba ha aumentato del 50% i suoi ricavi in sole 10 ore, alcuni brand cosmetici occidentali hanno aumentato la loro presenza del 193%. Il marketplace per il fashion e il lifestyle Secoo insieme a Kuaishou, la seconda più grande piattaforma per i video di breve durata, hanno lanciato un canale dedicato alle live streaming che ha fatto registrare vendite per 104,4mln RMB (14,8 mln US$) già dopo sole 5 ore.  JD.com invece ha aumentato i suoi volumi di vendita del 74%. In poche ore nel loro store i prodotti Apple hanno triplicato le loro vendite. 

I risultati finali sono stati ancor più incoraggianti e hanno dimostrato l’importanza di questa ricorrenza commerciale. I più grandi e-commerce cinesi hanno generato oltre 950mld RMB (136mld US$) e più di 200,000 brand hanno partecipato all’evento di Tmall. 

Jiang Fan, presidente di Taobao e Tmall afferma: “I risultati di questo 618 online shopping festival sono davvero incoraggianti, questa ricorrenza ormai riesce ad attirare interesse come l’11.11, il giorno dedicato ai single”. Alcuni brand infatti hanno registrato addirittura vendite superiori rispetto a quelle del 11.11, noto anche come double eleven.

Questa campagna ha evidenziato inoltre il ruolo chiave degli e-commerce nel raggiungere le piccole città nella Cina interna. Alibaba ha evidenziato che la maggioranza  (70%) dei nuovi clienti proviene da aree rurali e in città in rapida espansione. Alcuni brand occidentali hanno aumentato enormemente la loro penetrazione in aree lontane dalle grandi metropoli.

L'edizione 2020 del 618 ha riportato ottimi risultati con 200 mila brand coinvolti, ricavi per Alibaba pari a più di 1,8 miliardi di dollari di ricavi. 70% dei nuovi utenti che si sono iscritti provengono da città più piccole di fascia 3 e 4. 
Sfondo: ponte di notte

Due trend in ascesa KOL e livestreaming

I consumatori cinesi, secondo WPP, sono molto intenzionati ad acquistare prodotti scoperti sui social oppure consigliati da un KOL, Key Opinion Leader, come un attore famoso o un influencer. Il livestream per i brand risulta essere quindi uno dei momenti migliori in cui gli utenti possono essere ingaggiati direttamente e maggiormente portati a compiere un acquisto. Questa è una grossa opportunità per i brand che possono parlare in modo più diretto ai loro utenti, promuovendo i loro prodotti.

Non a caso questo 618 conferma l’importante trend legato ai branded livestream, rispetto ad un anno fa il numero di contenuti trasmessi è duplicato. Grossi brand occidentali coinvolgendo famosi streamer cinesi.

Secondo gli ultimi report, il social commerce e in particolare i livestream, dovrebbe coinvolgere per la fine di quest’anno circa 560 milioni di utenti, il 40% di tutta la popolazione cinese. Si prevede anche il raddoppio del giro d’affari legato a questo nuovo trend.

Questi sono solo alcuni numeri per capire le dimensioni del mondo legato ai livestreaming. Quest’anno Alibaba sulla sua piattaforma Taobao Live i livestream sponsorizzati sono cresciuti del 120%. I livestream quest’anno solo per Alibaba hanno generato 13 mld RMB (1,8 mld US$) di ricavi. 

JD insieme alla piattaforma Kuaishou (entrambe fanno parte del gruppo Tencent), ha creato una funzionalità che permette di assistere alle dirette sulla piattaforma video e poter comprare tramite l’eCommerce.

I livestreamers quindi sono diventati ancora più importanti. Alibaba, ha tenuto una sessione di livestreaming con alcuni dei più famosi influencer. La sola Viya Huang, una delle più famose, durante la sua diretta ha coinvolto più di 6 milioni di utenti. Promuovendo i prodotti L’Oreal ha contribuito alle vendite del brand per 13 mln RMB (1,8 mln US$).

618 e i livestreaming.
560 milioni di cinesi attualmente utilizzano piattaforme di livestreaming, 13 miliardi di Renminbi di ricavi dalle vendite. Alcuni livestreamer hanno generato vendite pari a 13 milioni di Renminbi in poche ore.
Sfondo: livestreamer in azione

I risultati per il mondo del lusso

Uno dei trend più interessanti di questo 618 riguarda il lusso. Gli utenti under-25 che acquistano prodotti di alta qualità e desiderano sempre più acquistare prodotti di lusso sono aumentati del 50%. I consumatori dimostrano sempre più interesse in questo mercato e sono sempre più attenti nel riconoscere prodotti originali. Inoltre grazie alle piattaforme di e-Commerce anche utenti provenienti da città medie e piccole hanno contribuito in modo significativo agli ottimi risultati anche per quanto riguarda il settore del fashion.

Sulla piattaforma di Alibaba Tmall Luxury Pavillion, l’e-commerce dedicato ai prodotti di lusso, la partecipazione è stata molto sentita da parte dei 113 brand coinvolti

Inoltre per aiutare i brand a coinvolgere sempre più gli utenti utenti, Tmall ha tenuto un livestream il 2 giugno con Alan Yu, un famoso attore, promuovendo prodotti di Moschino, Ermenegildo Zegna e Qeelin (Kering). Più di 1,1 milioni le visualizzazioni.

I risultati del mercato del lusso.
+50% utenti under-25 interessati al mondo del lusso.
113 brand di lusso registrati.
1,1 milioni di views per un livestreaming dedicato al lusso.
Sfondo: donna cinese beve del vino su una terrazza a Shanghai.

Conclusioni: per crescere nel mercato cinese i brand internazionali devono puntare su e-Commerce cross border e sui livestreaming

Cosa possiamo capire dai risultati di questo 618 Shopping Festival?  Ci sono almeno alcuni punti da tenere in considerazione:

Il successo di questo evento e le vendite record indicano che i consumatori stanno recuperando fiducia e stanno ritornando ad acquistare. Questo è il revenge shopping: la tendenza a comprare di più dopo un periodo difficile; prodotti per la casa, elettronica e anche prodotti alimentari hanno visto una crescita impressionante. Anche i prodotti cosmetici sono stati molto richiesti.

Nuove soluzioni fornite dagli stessi e-Commerce permettono anche a brand occidentali di raggiungere e coinvolgere il pubblico cinese. La platea di potenziali clienti si amplia moltissimo: non solo proviene dalle grandi città, ma anche da aree più isolate. Ancora più utenti possono permettersi di acquistare comodamente qualsiasi prodotto come coloro che vivono nelle metropoli o in aree più densamente popolate.

I consumatori della gen-z sono più maturi. La maggior parte degli utenti che comprano o che influenzano gli acquisti fanno parte di coloro che sono nati prima del 1995. I dati ci indicano che i più giovani stanno diventando sempre più responsabili. Dall’inizio di quest’anno più del 70% di coloro che sono nati dopo il 1995 ha dichiarato di non comprare più “soltanto per loro stessi”, ma anche “pensando alla propria famiglia”.

Anche il tuo brand sta sfruttando il social commerce e le livestream per promuovere i propri prodotti? Noi di EGGsist possiamo aiutarti, contattaci per saperne di più!

Leggi l'articolo
Luca SantambrogioPerché il 618 shopping festival sta diventando sempre più importante
EGGsist-Shanghai-Shopping-Festival.png

Shanghai Shopping Festival: il rilancio dell’economia cinese

Il 23 Aprile il governo di Shanghai ha lanciato la campagna “#五五购物节” (wǔwǔ gòuwù jié) ma di che si tratta?

Forse avrete letto del “Double 5 Shopping Festival”, del “Shopping Festival del 5 Maggio” o semplicemente del “Shanghai Shopping Festival, in realtà stiamo parlando sempre dello stesso festival, ma come sempre in Cina i numeri hanno un doppio significato, e in questo caso anche triplo.

Il 5, infatti in questo caso, si riferisce:

  • al 5 di maggio, ovvero giorno in cui è stata lanciata la diretta del festival a livello globale (clicca qui per vedere lo show);
  • ma anche ai 5 settori più importanti per l’economia locale di Shanghai (i mercati emergenti, leisure e intrattenimento, automotive, news & comunicazioni, articoli per tutti i giorni);
  • e alle 5 festività che decorrono durante il periodo della campagna.


Dal 1 di maggio fino alla fine di giugno, periodo della campagna, ricorrono alcune delle festività più importanti in Cina e nonché momenti in cui i brand sono soliti fare campagne di promozione:

1 Maggio: la festa dei lavoratori 劳动节 Láodòng Jié

10 Maggio: la festa della mamma  母亲节 Mǔqīnjié

1 Giugno: la festa dei bambini 儿童节 Értóngjié

21 Giugno: la festa del papà 父亲节 Fùqīnjié

25 Giugno: la festa delle barche di dragone  端午节 Duānwǔjié

Ora che abbiamo compreso la chiave di lettura del “5.5 Shopping Festival”, torniamo al principio e vediamo assieme perché è nato questo nuovo festival? 

Tra i principali motivi vi sono:

  • rilanciare l’economia locale;
  • l’apertura di nuovi centri commerciali a Shanghai;
  • ma anche il riposizionamento dei più noti marchi locali.

“We see this as a good opportunity to promote and strengthen new shopping formats in the city and this could be a benchmark event for innovative technology retailing”

queste le parole di Chris Tung, Chief Marketing Officer di Alibaba Group , annunciate durante il lancio della campagna.

Secondo le ultime notizie, il 5 maggio, l’ Oriental Satellite TV ha lanciato infatti una diretta globale di quasi quattro ore dove sono stati stanziati circa 5 miliardi di coupon e buste rosse  collocate su diverse piattaforme cinesi, quali Alibaba, Pinduoduo, Suning, Dongfang CJ ed altre, e messe a disposizione per gli spettatori che hanno guardato in diretta lo show.



I giganti del digitale si allineano per una promozione all’ultima hongbao 红包

Durnate il Double Shopping Festival, le principali piattaforme cinesi metterenno in palio soldi contenenti nelle digital 红包 e altri sconti.

Tra le principali piattaforme, Alibaba metterà a dispoizione per i residenti di Shanghai 2 miliardi di yuan, e tra i diversi prodotti disponibili ci saranno anche specialità alimentari della provincia di Hubei, la regione più colpita durante la pandemia.

Pinduoduo, une delle app di e-commerce in Cina, offrirà ai propri acquirenti sconti fino a 1,5 miliardi di yuan, su una scelta di pià di 10.000 marchi presenti sulla piattaforma, e coupon speciali per un valore totale di 1 miliardo di yuan su prodotti locali e a brand di Shanghai.

Una sinergia di offerte online e offline, volte da una parte a mantenere il legame costruito in questi mesi con gli e-shopper, e dall’altra a riportare in store i più tradizionalisti.

In questo festival, partecipano i più svariati settori, tra cui anche librerie di Xinhua, le ultime tra i commercianti ad offrire un servizio di delivery tramite la piattaforma di Ele.me, e che cercano ora di riportare in store i propri lettori.

Shanghai, la città di punta per lo shopping in Cina, sarà nei prossimi mese sui cellulare di molti consumatori cinesi.

La città dello Shopping cinese, l’anno scorso si è posizionata tra i primi posti in tutta la Cina per incassi in vendite al dettaglio di beni di consumo, raggiungendo circa 1,35 trilione di yuan!

La sfida questa volta è: quanto la città riuscirà a recuperare nel Q2 del 2020 se solo nei primi 4 minuti dopo la cerimonia di lancio del festival, sono state fatturate già 100 milioni di vendite di RMB?

Lo scopriremo assieme, continuate a seguirci!

Leggi l'articolo
Flavia VassallucciShanghai Shopping Festival: il rilancio dell’economia cinese
EGGsist-_-China-social-commerce.png

The future of e-commerce: social-commerce



Chinese shopping habits differ from the rest of the world due to the tremendous reach of e-commerce and penetration rates of social media.

From this scenario is born social-commerce!



Due to the re-shaping of Chinese digital behaviors and an increasing number of sophisticated consumers, in particular from the upper-tier cities, and meticulous purchasers, from the rural cities, e-commerce platforms are changing their mechanism to face new customers’ needs.

The pervasive influence of Word-of-Mouth (WOM), the new tendency of Fear of Missing Out, jointly with instant gratification has led the rise of “casual shopping”.

Due to the unique digital landscape, China’s largest e-commerce platforms had to find a way to support brands with “Direct to Consumers” (DTC) e-commerce presence and it did it with the integration of social media + e-commerce = social commerce.

According to this general overview, we can easily understand that the 2 players of this latest EGGsist digital match, are traditional e-commerce vs social-commerce.

Let’s see together what social-commerce means and how it has changed the journey buyer and user interactions into e-commerce platforms.





Since 2014, e-commerce sales have more than doubled! The initiators of this rising in selling are:

  • the dedicated campaign during  seasonal events such as Singles Day, 5.20, 11.11 and so on; 
  • the increased adoption of digital wallet usage as Alipay and WeChat Pay, which are able to convey the user dedicated promotions,
  • and the creation of marketplaces for buyers and sellers integrated into only one platform.


According to WPP report, nowadays there are almost 650 million e-commerce users in China, averaging annual spending of CNY 6,104

In the past 5 years, e-commerce sales have grown by 255% with a total increase of CNY 7,427 billion, this is mainly thanks to the increasing purchasing power of consumers but also to the usage of mobile digital wallets which have made the purchase journey a seamless experience.



China social- distancing ecosystem 

6 ways to distinguish social-commerce from traditional e-commerce

If a platform has one of all of these features it can be considered as social commerce:

  1. Vertical for Community and in content 
  2. KOL – try first, share it later
  3. User-generated group   
  4. China gifting culture
  5. Turn social in dealership channel 
  6. New Retail for an O2O shopping experience


Get your Free Report China Social Commerce

Leave here your email to receive the EGG-Report



Your email (required)

I agree the Privacy Policy terms

Leggi l'articolo
Flavia VassallucciThe future of e-commerce: social-commerce
EGGsist-_-China-Digital-Strategy.png

Choose your China contact-less solutions

During these days of in-store stalls, a lot of Italian companies are dealing with digital transformation but are them all well prepared?

The traditional brick-and-mortar business models are still looking for their “way” to embrace digital technology to boost efficiency and improve the customer experience.


What can we do to accelerate this transformation? 

We can learn from the “Giant of Digital transformation”: China!


The Digital Giant, after showing a drop rate of over 80% in traffic in-store, during the peak moment of COVID-19, is now on its way to recovery. According to data, the resumption of purchases could accelerate in the next few weeks, fueled by a psychological effect that analysts call “revenge spending”.

Chinese people will take revenge from the period spent at home and will start doing frenetic shopping, starting from the domestic brands to the international ones. 


How does digital transformation support China’s economy and what we can learn from it?



On March 10th, Simon Hu, Ceo of Ant Financial, revealed the Alipay three years plan on the occasion of the Alipay partner Conference in Hangzhou, China.

Alipay the world’s leading mobile payment platform has a new goal: to support the digital transformation of 40 million service providers across China! 

The plan marks the role of the platform which is shifting from “financial services to an open, vibrant digital ecosystem that offers users a gateway into a comprehensive digital lifestyle, right in the palms of their hands”.



Alibaba the digital hands during Covid-19 China’s outbreak


Alipay, the Super lifestyle APP of Alibaba’s world, has launched the contactless mini-program, incentive program which helps grocery deliveries, legal, medical advice, logistic and public services to fulfill various lifestyle needs of those who are living and working from home while minimizing the need for physical contact with service providers.


Through the contactless mini-program the delivery services have reduced, and almost eliminated direct physical contacts. Instead of being handed over directly to the recipient, fresh food deliveries and mail packages are either left in front  doors or handed over specific collection points to limit the through traffic in living complexes of the numerous delivery services


An example is a medical sector,  the mini-program offered by Ali health: a providing free medical consultation, adopted by Chinese provincial governments to track people’s mobility and regulate their movements based on an assessment of their potential Covid-19 infection risks. 



COVID-19 a time of disruption and change” (White Caviar, 2020 Report)



Alipay contactless mini-program is an example of how digital technology can be used to help service providers become more agile and respond effectively to the fast-changing market environment.



Alibaba’s live-streaming: 3-dimensional mobile & social shopping experience

Live streaming is the future of retail and e-commerce, it is a combination of media selling, Facebook look-like live and e-commerce in only one App. 

Through live streaming session you can:

  •  Attract the attention of the user, creating a reminder of go-live
  • Engage the user online offering them a coupon to join the session
  • Affiliate the consumers calling them by name during the live-session
  • Convert them in your client with a dedicated promotion 

Live-streaming is the future of retail, which is the social mobile platform where you can interact with consumers while selling online your products and reducing the overcrowding in a store.

Look at the video to know more about it 





Huabei 花呗- Buy Now Pay later service

To support business recoveries and boost “revenge spending”, Chinese consumers are choosing Huabei!

 Huabei is a virtual credit card launched by Ant Financial that lets users enjoy instalment payments  experience.

Click here to check Huabei video promo >

https://v.qq.com/x/page/z0761m1kv3z.html?start=29

Huabei’s strength is to allow Chinese consumers to purchase goods and services with periodic payment, even abroad! 





Alipay has managed to create a mechanism that allows Chinese consumers to receive credits, based on the number of transactions made with the platform itself, and then to use these credits to be able to make payments in periodic installments  even at “0” interest rates.

These are only a few examples of Chinese digital products, we can continue citing the use of Big data on society, or AI (Artificial Intelligence),  AR (Augmented reality) or robots to sustain the job of a doctor in the hospitals. 

Joining one of the Chinese digital lifestyle platforms means not only to create immense value for your users but also to play an essential role in accelerating the digital transformation and unlocking more growth opportunities for your business!



Don’t give up on your business, choose your China contact-less solutions!

Contact us bd@eggsist.com

Leggi l'articolo
Flavia VassallucciChoose your China contact-less solutions